Food Travel, esplorare nuove mete attraverso il gusto: le nostre 3 tappe

viaggi culinari

Viaggi culinari, vi raccontiamo come poter abbinare i piaceri del gusto alla scoperta di posti nuovi: ecco 3 mete per i vostri prossimi travel food.

Ci sono viaggi fatti per esplorare nuovi paesi all’insegna dell’avventura più pura, altri invece dedicati al relax, vere fughe dallo stress.

Infine ci sono viaggi organizzati e pensati per assaporare (nel vero senso della parola!) quello che il mondo e culture diverse dalla nostra ci offrono, partenze all’insegna della scoperta di sapori e combinazioni gastronomiche inedite per il palato.

Sono i viaggi culinari, quando il turismo diventa turismo del gusto.

Se siete sempre attenti alle nuove tendenze enogastronomiche e alla tradizione culinaria e amate degustare piatti tipici direttamente in loco, allora non perdete le tre mete che abbiamo selezionato per i vostri viaggi culinari.

Nuove frontiere del gusto: il VIETNAM

Iniziamo con una delle mete meno conosciute dal punto di vista della gastronomia, il Vietnam.

Vero crocevia di sapori, qui troverete echi delle cucine di tutta l’Asia, mescolati ad un’ importante influenza francese dovuta ai tempi della colonizzazione.

Quello in Vietnam non è solo uno dei viaggi culinari da cui rimarrete maggiormente affascinati, ma è anche e soprattutto un viaggio nei mercati, nei piccoli villaggi, nei ristorantini locali, dove poter gustare il pescato del giorno.

Da nord a sud qui potrete assaporare una grandissima varietà di piatti tipici differenti per ogni regione.

Il piatto da non perdere: il Pho. Una zuppa di noodles di riso servita con aggiunta di manzo, pollo o pesce. Non mancano le erbe aromatiche e il brodo fumante preparato con zenzero e salsa di pesce.

viaggi culinari

Viaggi culinari: il PERÚ

Se siete alla ricerca di una meta che riesca davvero a stupirvi, allora puntate le vostre attenzioni culinarie sul Perù: secondo gli esperti del settore è questo il paese della prossima rivoluzione gastronomica.

Quella peruviana è una cucina sana, gustosa e sorprendente, con una spiccata attitude fusion. Per secoli, infatti, il Perù è stato un luogo di mescolanza di culture e questo non poteva che riflettersi nel suo cibo, mix di sapori e tradizioni tra loro diversissimi.

Sapevate che il Perù è lo stato con il maggior numero di specialità culinarie differenti al mondo? Da Lima a Cusco la sua cucina è sinonimo di creatività e contaminazione.

Il piatto da non perdere: il Ceviche. Si tratta di pesce, freschissimo, tagliato a cubetti e messo a marinare nel succo di lime e aromatizzato con coriandolo, cipolla rossa, peperoncino e pepe. Viene accompagnato con del mais tostato, una fetta di patata dolce bollita e foglie di lattuga.

La gastronomia nordica: la DANIMARCA

Amate lo slow food e una cucina che premia la stagionalità e il rispetto degli ingredienti locali di alta qualità? Allora dovete programmare subito un viaggio in Danimarca.

Con 31 stelle Michelin e ben 26 ristoranti stellati, la Danimarca è diventato una delle mete più gettonate del turismo gastronomico:  migliori chef, migliori ristoranti e ottime materie prime. Un posto eccezionale per gli appassionati di viaggi culinari.

Una delle caratteristiche di questa cucina è il mix tra antico e moderno, tra tradizione ed innovazione. Ad esempio antiche tecniche di preparazione come la salamoia e l’affumicatura sono oggi rivisitate in chiave attuale per dare vita alla Nuova gastronomia Nordica.

Il piatto da non perdere: il smørrebrød è un panino di segale aperto (con una sola fetta di pane) da farcire in tantissimi modi gustosi. Un concept minimal  per uno dei piatti nazionali della Danimarca.

viaggi culinari
ph ceviche_ Papille&Pupille

Non sempre serve andare troppo lontano per intraprendere un viaggio attraverso i sensi. Se non avete in programma partenze, sappiate che potete esplorare l’alta grastronomia dal mondo rimanendo proprio a Roma. Scoprite la cucina fusion e cosmopolita di Le Asiatique.

Share this:

Posta un commento

I campi di nome e email sono obbligatori. La tua email non sarà pubblicata.